in mezzo scorre il Toce

Sono le tre del pomeriggio in una torrida Milano.

Che fare? Via! Parto per una pescatina sul Toce. Già ma prima bisogna fare il tesserino segnacatture VCO (dannati segnacatture, un giorno capirò a cosa servono). Lo faccio in questo splendido negozio specializzato nella pesca a mosca.

Decido di fare qualche lancio nelle vicinanze.

Il Toce ha un fascino particolare, ci ho pescato tre volte, non ho fatto super catture o qualcosa di particolarmente impressionante, tuttavia, le poche volte in cui ci ho pescato, ho avuto la netta impressione di pescare in  un fiume “vero”.

C’è qualcosa che va ben oltre la posa di una mosca tra questi monti. Sento qualcosa di famigliare e intimo in queste zone. Respiro l’aria e mi sento a casa.

Mia madre è nata  Formazza, dove il Toce è appena un torrente, e parte del mio DNA è Ossolano.

Ma veniamo alla pesca. Attività a galla zero, ma era pronosticato. Monto la royal wulff e comincio a lanciare sondando i punti che ritengo migliori.

Niente… non sale neanche un pesce 😦 .

Non demordo affatto, ed infatti la prima fario sale in caccia in un tratto dove la corrente comincia a diventare veloce.

Royal-Wulff

Risalgo il fiume metre il sole sparisce tra le montagne, sempre con l’infallibile Royal Wulff. Una splendida e rabbiosa bollata, con bella vista del pesce, rompe la pace del tramonto. Il combattimento suggerisce che non sarà la solita trotina della valsassina, ma qualcosa di un po’ più consistente. Si tratta della mia prima fario del Toce a mosca secca, mi sembra meravigliosa.

L’entusiasmo è alle stelle!

Continuo a salire sondando tutti tratti a portata di canna e ad un tratto una bollata… due …tre, sempre nello stesso punto. E’ l’unca trota che bolla, intorno non si vede altro bollare.

Mi porto a distanza di tiro e decido di cambiare mosca. Già.. ma quale? E qui ci vorrebbe un moschista serio che al momento è indisponibile… 🙂

Vabbè, monto il “chironomo”. Il “chiromono” è un dressing molto semplice ma molto efficace sulle bollate: ciuffo in CDC bianco verso l’occhiello e dubbing nero.

Lancio la mosca… nulla. Una quarta bollata mi permette di calibrare meglio il lancio. Lancio! 1…2..3…. pluff!!! Una piccolissima bollata, nulla a che fare con quella sulla royal, risucchia il chiromo, ferro, la canna si piega e comincia il balletto.

Un’ altra fariotta fotografata e rilasciata.

Sono contento, il Toce non regala nulla ma questa volta a fatto un’eccezione.

toce

Advertisements

One thought on “in mezzo scorre il Toce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...