Amarcord

In questo periodo d’astinenza dalla pesca, provo a recuperare qualche foto nelle cartelle sepolte del pc. Ecco che spunta una immagine che mi ricorda gli albori della mia avventura con la pesca a mosca. Non è passata una eternità ma devo dire che da quei giorni di lanci ne ho fatti parecchi.

BB

Durante quell’estate c’erano un mucchio di boccaloni che sostavano negli strati superficiali dell’acqua.

Nella foto si vede anche la prima canna che usavo. Un cannone in due pezzi in fibra di vetro che mi aveva prestato (ma devo ancora restituire) il mio amico Giorgio, un ragazzino del ’40 che mi ha trasmesso tutto l’entusiasmo e l’emozione della PAM. Prendeva un sacco di boccaloni con quella strana attrezzatura.

Ogni volta che torno da una pescata penso a Lui.

Ricordo che all’inizio ero scettico e non capivo molto di quel che mi diceva:

Io: “Che mosca metto?”

Lui: “Una vale l’altra”

E non capivo… e mi incazzavo e a volte ho pensato che fosse un cattivo maestro!

Ora so che non conta la canna, non conta la mosca, non conta il finale… e penso che sia stato un ottimo maestro, perchè mi ha saputo trasmettere l’emozione e la passione, tutto il resto lo si impara da soli.

Giorgio, quando andiamo a farci un pescata insieme?

🙂

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...